ZEROSBATTI

‌Bonus bici, ecco come funziona e come fare per ottenerlo

bonus-bici

Il 13 maggio il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge Rilancio, contenete misure per 55 miliardi di euro.

Di questa cifra 120 milioni per l'anno 2020, sono dedicati ad incentivare la mobilità sostenibile, ovvero l'acquisto di biciclette di qualsiasi tipologia, da corsa, city bike, ebike, mountain bike, gravel, ma anche monopattini e hoverboard, fino ad un massimo di 500 euro per acquisto e per persona.

L'incentivo è destinato ad agevolare la mobilità sostenibile nei centri urbani. Ecco perché per poterne beneficiare occorre essere residenti in un comune che abbia almeno 50 mila abitanti. Possono usufruirne, inoltre, i pendolari che risiedono nei comuni che fanno parte della cintura delle grandi città, mentre sono esclusi dal bonus coloro che hanno il domicilio nelle aree metropolitane, ma hanno lasciato la residenza, eventualmente, in un comune d'origine di dimensioni più piccole.

In particolare l'incentivo andrà a coprire fino al 60 per cento della spesa, con un tetto - come detto - di 500 euro. Per beneficiarne appieno, dunque, il prezzo del mezzo acquistato, deve essere di almeno 833 euro. Il bonus, inoltre, è retroattivo e vale per gli acquisti effettuati a partire dal 4 maggio e fino al 31 dicembre 2020.

Per ottenere il bonus occorrerà tenere da parte il documento di acquisto, scontrino o fattura, e accedere ad una applicazione che il Ministero dell'Ambiente sta predisponendo utilizzando le credenziali del Sistema Pubblico di Identità Digitale. Più avanti, quando cioè la applicazione sarà attiva, sarà possibile generare direttamente tramite essa un buono spesa da consegnare al venditore, indicando sulla piattaforma il mezzo che si intende acquistare.