ZEROSBATTI

  Home  >>   Standard della Community >>   Contenuti deplorevoli

Allegato III

Contenuti deplorevoli

13. Incitamento all'odio

Non permettiamo su Zerosbatti discorsi di incitazione all'odio perché creano un ambiente di intimidazione ed esclusione e, in alcuni casi, possono promuovere violenza reale.

Definiamo i discorsi di incitazione all'odio come un attacco diretto alle persone sulla base di aspetti tutelati a norma di legge, quali razza, etnia, nazionalità di origine, religione, orientamento sessuale, casta, sesso, genere o identità di genere e disabilità o malattie gravi. Forniamo anche misure di protezione per lo status di immigrato. Definiamo l'attacco come un discorso violento o disumanizzante, dichiarazioni di inferiorità o incitazioni all'esclusione o alla segregazione. Gli attacchi vengono suddivisi in tre livelli di gravità, descritti di seguito.

Talvolta si condividono contenuti altrui che incitano all'odio con lo scopo di sensibilizzare o informare le altre persone. In alcuni casi, parole o termini che potrebbero in altro modo violare i nostri standard vengono usati in modo autoreferenziale o per rafforzare una causa. Talvolta le persone esprimono disprezzo nell'ambito di una rottura. Altre volte usano un linguaggio tipico di un genere per controllare i membri di un gruppo di supporto sanitario o positivo, ad esempio un gruppo sull'allattamento al seno riservato alle donne. In tutti questi casi, consentiamo il contenuto, ma ci aspettiamo che le persone indichino chiaramente la loro intenzione, aiutandoci a capire meglio perché lo hanno condiviso. Quando l'intenzione non è chiara, possiamo rimuovere il contenuto.

Consentiamo anche commenti umoristici e social su questi argomenti. Inoltre, riteniamo che l'uso della propria identità spinga le persone a essere più responsabili quando condividono questi tipi di commenti.

14. Contenuti violenti e immagini forti

Rimuoviamo i contenuti che promuovono la violenza o celebrano la sofferenza o l'umiliazione di altre persone poiché questo potrebbe creare un ambiente che disincentiva la partecipazione. Consentiamo immagini forti (con alcune limitazioni) per favorire la sensibilizzazione su determinati temi. Sappiamo che le persone apprezzano la possibilità di discutere di temi importanti come le violazioni dei diritti umani o gli atti di terrorismo. Sappiamo anche che le persone hanno sensibilità diverse riguardo ai contenuti forti e violenti. Per questo motivo, aggiungiamo un'etichetta di avviso ai contenuti particolarmente forti o violenti per evitare che vengano visualizzati dai minori di diciotto anni. In questo modo, le persone sono consapevoli della natura forte o violenta del contenuto prima di cliccare per visualizzarlo.

15. Immagini di nudo e atti sessuali di adulti

Limitiamo la visualizzazione di immagini di nudo o atti sessuali perché alcune persone della nostra community sono particolarmente sensibili a questo tipo di contenuti. Inoltre, rimuoviamo per impostazione predefinita immagini di carattere sessuale per impedire la condivisione di contenuti non consensuali o con minorenni. Le restrizioni relative alla visualizzazione di atti sessuali si applicano anche ai contenuti creati digitalmente a meno che non vengano pubblicati a fini educativi, umoristici o satirici.

Le norme sui contenuti di nudo si sono maggiormente differenziate nel tempo. Sappiamo che immagini di nudo possono essere condivise per diversi motivi, anche come forma di protesta, per sensibilizzare su una causa o a scopo educativo o medico. Qualora tali intenti siano chiari, facciamo concessioni sul contenuto. Ad esempio, se da una parte limitiamo alcune immagini di seni femminili in cui i capezzoli sono visibili, possiamo consentire altre immagini, tra cui quelle che ritraggono atti di protesta, donne che allattano e foto di cicatrici causate da una mastectomia. È permessa anche la pubblicazione di fotografie di dipinti, sculture o altre forme d'arte che ritraggono figure nude.

16. Adescamento

Come indicato nostri Standard della community (9 Sfruttamento sessuale di adulti), le persone usano Zerosbatti come luogo di discussione e strumento per attirare l'attenzione sui temi della violenza e dello sfruttamento sessuale. Ne riconosciamo l'importanza e vogliamo consentirne la discussione. Poniamo un limite, tuttavia, quando i contenuti facilitano, incoraggiano o coordinano gli incontri sessuali tra adulti. Inoltre, limitiamo il linguaggio sessualmente esplicito che può portare all'adescamento poiché alcuni gruppi di pubblico all'interno della nostra community globale possono essere sensibili a questo tipo di contenuti e ciò potrebbe impedire alle persone di connettersi con i propri amici e con il resto della community.

17. Contenuti che esprimono crudeltà e insensibilità

Crediamo che le persone condividano e si connettano più liberamente quando non si sentono bersagliate sulla base delle loro vulnerabilità. Per questo motivo, abbiamo aspettative più alte per i contenuti che esprimono crudeltà e insensibilità, che definiamo come contenuti che si rivolgono a vittime di gravi crudeltà fisiche o emotive.

Rimuoviamo i tentativi espliciti di derisione delle vittime e contrassegniamo come crudeli i tentativi impliciti (molti dei quali assumono la forma di meme e GIF). Rimuoviamo inoltre tutte le forme di sadismo verso le persone o gli animali.