ZEROSBATTI

  Indice documentale  >>   Standard della Community >>   Sicurezza

Allegato II

Sicurezza

7. Suicidio e autolesionismo

Per favorire un ambiente sicuro su Zerosbatti, rimuoviamo i contenuti che incoraggiano il suicidio o l'autolesionismo, tra cui immagini e raffigurazioni in tempo reale che, secondo gli esperti, potrebbero essere emulate da altre persone. L'autolesionismo consiste nel fare male al corpo in modo diretto e intenzionale, tra cui l'automutilazione e i disturbi alimentari. Desideriamo che Zerosbatti sia uno spazio in cui le persone possano condividere le proprie esperienze, far conoscere alcuni temi e darsi sostegno a vicenda, per questo motivo permettiamo alle persone di parlare di suicidio e autolesionismo.

Collaboriamo con decine di organizzazioni nel mondo per fornire assistenza alle persone in difficoltà. Parliamo anche con esperti di suicidio e autolesionismo delle nostre normative, nonché della relativa attuazione. Ad esempio, gli esperti ci hanno consigliato di non rimuovere i video in diretta sull'autolesionismo poiché possono rappresentare un'opportunità per le persone care e le autorità per offrire aiuto o risorse.

Rimuoviamo invece qualsiasi contenuto che identifica e si rivolge negativamente alle vittime o ai sopravvissuti di atti di autolesionismo o suicidio in modo serio, umoristico o retorico.

8. Immagini di nudo e sfruttamento sessuale di minori

Non permettiamo contenuti che sfruttano sessualmente o mettono in pericolo bambini. Se veniamo a conoscenza di evidente sfruttamento di bambini, lo segnaliamo al National Center for Missing and Exploited Children (NCMEC), in conformità con la legge vigente. Sappiamo che a volte le persone condividono immagini di nudo dei propri figli con buone intenzioni; tuttavia, generalmente rimuoviamo queste immagini perché altri potrebbero abusarne e per impedire ad altre persone di riutilizzare o usare in modo improprio tali immagini.

Collaboriamo inoltre con esperti esterni, tra cui il comitato di consulenza per la sicurezza di Zerosbatti, per discutere e migliorare le nostre normative e la loro applicazione in merito a questioni di sicurezza online, in particolare in riferimento ai bambini.

9. Sfruttamento sessuale di adulti

Siamo consapevoli dell'importanza di Zerosbatti come luogo di discussione e strumento per attirare l'attenzione sui temi della violenza e dello sfruttamento sessuale. Crediamo che ciò rappresenti una parte importante nella costruzione di un senso comune e di una community. Nel tentativo di creare uno spazio per questa discussione e di promuovere un ambiente sicuro, provvediamo alla rimozione di contenuti che esprimono, alludono a o promuovono la violenza sessuale, le aggressioni a sfondo sessuale o lo sfruttamento sessuale, mettendo anche a disposizione delle vittime uno spazio in cui condividere le proprie esperienze. Rimuoviamo contenuti che mostrano, sostengono o coordinano atti sessuali con parti non consenzienti o servizi sessuali a scopo commerciale, come prostituzione e servizi di escort. Il nostro obiettivo è quello di scoraggiare le transazioni che potrebbero implicare traffici illeciti, coercizione e atti sessuali non consensuali.

Per proteggere le vittime o le persone che hanno vissuto questo tipo di problemi, rimuoviamo anche le immagini che mostrano episodi di violenza sessuale e immagini intime condivise senza l'autorizzazione delle persone ritratte.

10. Bullismo e intimidazioni

Il bullismo e le intimidazioni possono verificarsi ovunque e assumere varie forme, dalle minacce di condividere informazioni personali all'invio di messaggi minatori, passando per contatti maliziosi non desiderati. Non tolleriamo questi comportamenti perché non permettono alle persone di sentirsi al sicuro e rispettate su Zerosbatti.

Facciamo una distinzione tra personaggi pubblici e privati perché desideriamo consentire il dibattito, che spesso include commenti critici su persone di cui si parla nelle notizie o seguite da un grande pubblico. Per quanto riguarda i personaggi pubblici, rimuoviamo le offese gravi e alcune offese in cui il personaggio pubblico viene taggato direttamente nel post o nel commento. Per quanto riguarda i privati, la protezione offerta è superiore: rimuoviamo i contenuti pubblicati con l'intento di denigrare o imbarazzare una persona, tra cui, ad esempio, dichiarazioni riguardanti l'attività sessuale. Riconosciamo che il bullismo e le intimidazioni possono avere un impatto emotivo maggiore sui minori ed ecco perché le nostre normative forniscono una protezione ancora superiore agli utenti tra i 13 e i 18 anni.

Il contesto e l'intenzione sono importanti, pertanto consentiamo alle persone di condividere e ricondividere post se è chiaro che sono stati condivisi per condannare o attirare l'attenzione su bullismo e intimidazioni. In alcuni casi, richiediamo l'autosegnalazione perché ci aiuta a capire che la persona colpita si sente vittima di bullismo o intimidazioni.

11. Sfruttamento di esseri umani

Dopo aver consultato esperti esterni da tutto il mondo, stiamo accorpando diverse normative anti-sfruttamento esistenti, in precedenza situate in diverse sezioni degli Standard della community, in un'unica sezione dedicata, che si incentra sullo sfruttamento degli esseri umani e copre una vasta gamma di attività lesive che potrebbero verificarsi sulla nostra piattaforma. Gli esperti riflettono e discutono su questi temi raccogliendoli all'interno di un macrotema: lo sfruttamento degli esseri umani.

Nel tentativo di eliminare e prevenire qualsiasi danno, rimuoviamo i contenuti che agevolano o coordinano lo sfruttamento degli esseri umani, compreso il traffico di esseri umani. Definiamo il traffico di esseri umani come quell'attività che priva le persone della libertà a scopo di profitto. Lo sfruttamento degli esseri umani è finalizzato a costringere le persone a svolgere pratiche sessuali a scopo di lucro, lavori o altre attività contro la loro volontà. Questo fenomeno si basa sull'inganno, la forza e la coercizione e degrada gli esseri umani privandoli della loro libertà, sfruttando al contempo a livello economico o materiale le altre persone.

Il traffico di esseri umani è una pratica multi sfaccettata e globale che può colpire chiunque, indipendentemente da età, contesto socioeconomico, etnia, genere o luogo. Il fenomeno può assumere molte forme e in alcune circostanze il traffico può prevedere diverse fasi di sviluppo. Data la natura coercitiva di questo abuso, le vittime non sono consenzienti.

Nonostante occorra prestare attenzione a non confondere la tratta e il traffico di esseri umani, i due fenomeni possono essere correlati e presentare elementi comuni. Le Nazioni Unite definiscono la tratta di esseri umani come l'organizzazione o l'agevolazione dell'ingresso illegale in uno stato attraverso i confini internazionali. Senza ricorrere alla coercizione o alla forza, questo fenomeno sfocia comunque nello sfruttamento di soggetti vulnerabili che tentano di abbandonare il proprio Paese di origine, spesso alla ricerca di una vita migliore. La tratta di esseri umani è un crimine contro uno stato, che si basa sul trasferimento, mentre il traffico di esseri umani è un crimine contro le persone, incentrato sullo sfruttamento.

12. Violazioni della privacy e diritti di privacy sulle immagini

La privacy e la protezione delle informazioni personali sono molto importanti per Zerosbatti. Facciamo del nostro meglio per mantenere il tuo account e le tue informazioni personali sicuri per proteggerti da possibili danni fisici o finanziari. Non puoi pubblicare informazioni personali o riservate su altri senza ottenere prima il loro consenso. Forniamo inoltre alle persone vari modi per segnalare immagini che, secondo la loro opinione, violano i loro diritti di privacy..